19 Lug 2007

io mi ricordo…

Scritto da Blog Admin

Anche questo è un modo per ricordare Paolo Borsellino

Daniele Luttazzi: "Marco nel tuo libro sull’origine delle fortune di Berlusconi… c’è un’intervista anche a Borsellino che è incredibile.

Marco Travaglio: "Sì c’è un’intervista agghiacciante a Paolo Borsellino: è una rarità questa intervista, perché la Rai l’ha potuta trasmettere soltanto nottetempo…

D> Perché… l’ha potuta trasmettere? In che senso?

M> La Rai ce l’aveva, ma Roberto Morione, direttore di Rai News 24, ha fatto il giro delle sette chiese per offrirla a tutti quelli che hanno i programmi in prima serata, ai telegiornali, e tutti gli hanno detto che non gli interessava perché era roba vecchia: in realtà questo è l’ultimo documento filmato di Paolo Borsellino prima che salti in aria. è stata fatta il 21 maggio del 92, due giorni dopo salta in aria Falcone, 50 giorni dopo salta in aria Borsellino.

D> Cosa c’era di così drammatico in questa intervista?

M> Bè, è un’intervista abbastanza agghiacciante, per chi la vede soprattutto col senno di poi, cioè la vede come il testamento spirituale. Borsellino dice alcune cose: a) che la procura di Palermo in quel momento sta indagando sui rapporti tra Berlusconi, Dell’Utri e Mangano; e poi dice un’altra cosa: dice che in una intercettazione del 1981 tra Mangano e Dell’Utri, Mangano sta contrattando con Dell’Utri a proposito di un cavallo. E Borsellino dice che "nel maxiprocesso noi abbiamo appurato che Mangano quando parla di cavalli intende partite di droga". Quando poi il giornalista, che è un francese, quindi fa domande, gli dice " se ricordo bene nell’inchiesta c’è un’intercettazone fra Mangano e Dell’Utri in cui si parla di cavalli". Borsellino, che evidentemente è un fine umorista, risponde "bè, nella conversazione nel maxiprocesso, se non piglio errore, si parla di cavalli che dovevano essere mandati in un albergo.Quindi non credo che potesse trattarsi effettivanente di cavalli: se qualcuno mi deve recapitare due cavalli me li recapita all’ippodromo oppure al maneggio, non certamente dentro a un albergo". Allora, voi immaginate un’intervista di questo genere rilasciata oggi da Borsellino vivo, che cosa si direbbe di Borsellino, che è una toga rossa, che è arrivata la cavalleria comunista, che non a caso è un complotto politico, la giustizia a orologeria. Il problema è che pare che Paolo Borsellino votasse Movimento Sociale; cioè appartenevaa quella tradizione della destra, la nobile tradizione della destra legalitaria, che in Sicilia faceva fronte contro la mafia. Per cui, andava perfettamente daccordo con suoi colleghi che erano di sinistra. Immaginatevi se un uomo come Borsellino fosse sopravvissuto e avesse rilasciato oggi questa intervista dove sarebbe già finito, come minimo davanti al CSM, come minimo. Il fatto che in questo paese un’intervista del genere non trovi un programma che la trasmetta in prima serata ma debba andare di notte è abbastanza significativo.

D> E che fine ha fatto questa bobina poi?

M> La bobina c’è, è stata acquisita agli atti della procura di Caltanissetta che indaga sulle stragi , perché è molto interessante sapere di che cosa si stava occupando la magistratura palermitana nel momento in cui saltavano in aria i suoi due maggiori esponenti. O no? E quindi èstata acquisita. è molto istruttiva, secondo me, andrebbe discussa, ci vorrebbero delle risposte.

D> Io ho invitato il Cavalier Berlusconi qua ma non viene. Più di così non so cosa posso fare.

M> Strano.

 

Stasera la TV di Berlusconi dedica uno speciale a Borsellino per il 15° anniversario della sua morte… no, anzi, del suo assassinio! Anche questa è "dittatura della disinformazione"!

Chissà se i soldi della pubblicità pagata profumatamente a Publitalia per gli spot che passeranno durante la trasmissione della fiction (presumibilmente con una audience altissima) su Falcone e Borsellino saranno devoluti alle vittine delle stragi mafiose o alle associazioni di sostegno alle vittime delle estorsioni… o se paradosso dei paradossi qualcuno con una sola botta lucrerà e speculerà su questi morti facendo credere a tutti che li sta piangendo…. (quando invece si sarà almeno almeno sfregato le mani alla notizia della loro uccisione)?

 

meditate gente meditate…

 

Sottoscrivi Commenti

8 Commenti to “io mi ricordo…”

  1. Meditiamo Valè, meditiamo…
    (non tutti però)

     

    alessandro

  2. beh, come dire, roba vecchia e mal riscaldata. io ricordo dell’intervista a travaglio come di quella aborsellino, ricordo delle stragi, ricordo di tutto e di tutti. io sono un testimone pericoloso? è forse per questo motivo che sottilamente mi portano alla disperazione non consentendomi di realizzarmi come uomo nella mia vita privata, lasciandomi così poco spazio per essere un essere umano da avermi così già ucciso senza aver versato una sola goccia del mio pericoloso sangue

    (questa è una risposta di getto, ma scrivendola mi sembra liberamente tratta da pasolini…)

     

    out

  3. quelli di tiscali sono degli incompetenti. Portate via i vosti Blog

     

    Anonimo

  4. finalmente sei tornato…

    peròil blog con questa nuova veste nn mi piace..e poi nn funziona niente!

    per fortuna che da bravo amico c è sempre il mio di blog con tutti i tuoi post… va a finire che questi della tiscali te li cancellano!!

    vieni su blogger…o meglio usa il nostro blog…che è meglio!

     

    Paranoimia

  5. sottoscrivo le tue considerazioni

     

    angel

  6. Heilà avvocà. Finite le vacanze? Io no. Anche se non dipende da me e, quindi, di vacanze non si può parlare.
    Grattacapi tanti.
    Ciao e buon ritorno al lavoro.

     

    merit 666 prof

  7. Io rimango affacciata nel tuo mondo, in attesa dei tuoi post…delle tue poesie, dei tuoi racconti. Delle tue parole, che sai usare così bene…ma forse non te lo ricordi più.

     

    Melassa

  8. Dateci un’occhiata…

    sotto elezioni fa sembre bene ricordare.

     

    INTERVISTA SU YOU TUBE