28 Nov 2006

Ritorni e partenze… nella nebbia.

Scritto da Blog Admin


E?mattina. Esco di casa già esausto.
Ho dormito poco, ho avuto sogni agitati.
Bandana, casco, sciarpa, guanti…
dopo una lenta e stanca vestizione,
salgo in moto e parto.

C?è nebbia oggi a Roma.
Fenomeno non consueto da queste parti, ma non ci faccio caso:
è intonato al mio umore odierno.
E? opaca e sfumata come la nostalgia, come certi dolori.
La nebbia non solo è melanconica, ma è come la melanconia?
anzi sono convinto sia costituita da particelle di melanconia.

Mi lascio avvolgere dal grigio umido e sfocato,
mi ci infilo dentro con la moto?
Vorrei non uscirne, perdermici dentro?
vedere meno nettamente i confini dei miei pensieri
e delle mie sensazioni, mai così limpidi, da tanto tempo a questa parte!
Strana la vita. Sono passati solo pochi giorni da quando cercavo nel cielo terso, nella fredda, razionale e limpida aria di tramontana, un diapason con cui accordare la mia anima e i miei pensieri.

Partirò presto. Lascerò questa città. Lascerò questo lavoro, la mia casa, la mia famiglia. E? ora di farlo, è giusto farlo, è l?occasione di farlo. Andrò incontro a cambiamenti e sacrifici. E? quello che voglio? ho il coraggio di farlo e lo farò. Traccio le coordinate, cerco di programmare un percorso, come certi navigatori so che andrò incontro a pericoli dal sapore quasi epico.

Novello Colombo, parto alla scoperta di un mondo nuovo? sapendo già di dover superare colonne d?Ercole già avvistate da terra. Navigherò a vista in mezzo a questa nebbia che mi accompagnerà chissà per quanto chissà quanto dura una stagione, una perturbazione? chissà se passa.
Ma io oggi ho coraggio da vendere e mi ci infilo dentro e chi vivrà vedrà. Niente vane speranze.

Sottoscrivi Commenti

26 Commenti to “Ritorni e partenze… nella nebbia.”

  1. bravo tu!

     

    barbara

  2. se hai la spinta dentro giusta, la voglia di metterti alla prova e andare è il momento, fallo, non guardarti troppo alle spalle che davanti a te c’è il nuovo che avanza! Bè, magari alle ex coin dai uno sguardo ogni tanto!!!!
    in bocca al lupo e che la nebbia ti sia amica come lo è per me, sempre.
    un bacio

     

    cristina

  3. buona fortuna

     

    Lu

  4. tu sei del capricorno vero??
    tu sei un avvocato vero?
    mbè? Allora?
    dov’è il problema?
    Scherzo. Ci vediamo presto, almeno per darti una bella stretta incoraggiante

     

    paola testa dura

  5. beh, è un destino comune..

    sembra di essere caduti tutti insieme in una tavola di corto maltese, vero?

     

    antò

  6. Ma che farai??
    In ogni caso… in bocca al lupo!!!

     

    LaVale

  7. Eccoci tutti qui, a leggere il tuo nuovo post.
    A volte si parte e si molla tutto per paura, desiderio di scappare…altre volte perchè si è arrivati ad un bivio e bisogna scegliere. Mi auguro per te che sia la seconda ipotesi e soprattutto che sia la scelta giusta.
    In bocca al lupo

     

    Alessandra

  8. Due cose:

    “so che andrò incontro a pericoli dal sapore quasi epico”, questa mi sembra un tantinello esagerata, vai a Terni mica in Papuasia! :-) ))

    e poi possibile che bud mi deve sempre far arrovellare il cervello cò ste citazioni e sti rimandi?
    (e si allontana imprecando in modo inverecondo…)

     

    medusa

  9. Ciao a tutti e grazie per questio primi commenti… giustamente mi chiedete dove vado e a fare cosa… la ntizia è ufficiosa perchè mancano i dettagli, quindi non si sa mai, ma direi che è ben più che probabile.

    Beh diciamo che invece di fregiarmi del titolo di avvocato solo virtualmente, ho deciso di avvalermene nelle opportne sedi… ri-prenderò a fare la professione, e lo farò in un’altra regione. I dettagli privatamente :)

    ciao a tutti

     

    Vitangelo Moscarda

  10. Med
    1)capisco che a prima vista il riferimento al sapore epico dei percoli può sembrare esagerato… fa un pò articolo di fondo sul ciclismo di Candido Cannavò…
    ma diciamo che da un lato ha una coerenza con l’immaginifico parallelo con le appunto epiche avventure dei grandi navigatori… ma più banalemnte diciamo che ci sono dei riferimenti volutamente non evidenti a tutti

    2) stavo appunto scrivendo i dettagli in privato… :) vogliamo anche dare l’indirizzo dello studio? ok allora si trova al civico 4 in piazza… :)

     

    Vitangelo Moscarda

  11. Se questi profani sapessero quanto è davvero “epico” il sapore di questa avventura che hai (quasi)deciso di intraprendere…eviterebbero certi commenti leggeri…
    Il coraggio non serve solo per affrontare i cambiamenti materiali (città, casa, famiglia) ma soprattutto quelli costituiti da particelle evanescenti come quella nebbia fatta di melanconia…
    Il cuore è un mistero immenso ed il coraggio ne è una componente fondamentale…
    Nonostante tutto questo, rifletti bene!

     

    V

  12. Valè uno con un po’ di fantasia può trovare avventurosa anche andare al fornaio a comprare il pane, e se è così fantasioso, aggiungoi io, e pure fortunato. Se poi ci sono dei riferimenti, allora li capite tu e il destinatario.

    V una parola anche per te, io non mi ritengo uno sprovveduto. Oltretutto conosco il Moscarda, non benissimo, ma abbastanza da permettermi certi commenti. :-)

     

    medusa

  13. Beh, scusa Valerio se noi profani abbiamo lasciato questi commenti leggeri…ma siamo limitati, ahimè!
    La prossima volta , almeno io, cercherò di impegnarmi di più nel lasciare commenti in questo blog…prometto che li farò di un certo spessore intellettuale!

     

    Alessandra

  14. Ale se tu leggessi attentamente capiresti che non è mio il commento al quale ti riferisci… così come la persona che lo ha lasciato se avesse letto più attentamente avrebbe capito che certi commenti non erano volti a deridere ma nascevanmo dalla confidenza che c’è tra me e chi dissacrava spiritosamente….
    non è successo nulla :)
    colpa della fretta!

    un abbraccio a tutti

     

    Vitangelo Moscarda

  15. Valerio, ho letto attentamente e mi sono rivolta a te in quanto proprietario del blog…non era un errore il mio nè un distrazione causata dalla fretta o dalla mancanza di attenzione.
    Ciao ciao

     

    Alessandra

  16. Che figo!!! devi già fare il tuo mestiere nel blog….olèèèèèèèèèèèèè!!!

    mmmmmmmm si, ma quando privatamente??? :)

     

    cristina

  17. Hai visto Cri si che roba!?! ah ma io quando si tratta di mediare… so forte! :)
    I dettagli in privato… quando vuoi! Mia cara sei tu che dispensi buche come una strada da rally!!! :)

     

    Vitangelo Moscarda

  18. devo dirtelo io che sono super richiesta??? e andiamoooooooooooooo! :P

    e poi dopo la tua buca….io posso per almeno tre o quattro km!!!!

     

    cristina

  19. Qui co tutte le buche che avete dato, chi prima chi dopo, me pare un campo minato…

     

    medusa

  20. Questa è per Medusa e per Alessandra. Ragazzi/e devo fare le mie scuse a quanto pare…l’affetto per il moscarda mi ha spinto, EVIDENTEMENTE, a male interpretare il senso volutamente dissacratorio dei vostri commenti…e pensare che non manco nemmeno di ironia! Strane certe reazioni a caldo…mah! Che dire? Scusa a voi e scusa anche al Vitangelo :-(

     

    V

  21. Scuse accettate V.
    Don’t worry.

    Valerio sei un cafone, non hai neanche fatto le dovute presentazioni!

     

    medusa

  22. uà ma che è? vi lascio soli due tre giorni e passate al Lei?!?!
    ah, quanto ci mancheremo! ;D

     

    antò

  23. Ciao Antò hai ragione… ci mancheremo eccome! Anche se questi spazi comuni possono sempre costituire il “muretto” “il bar” della comitiva…
    e non ci perderemo di vista…
    e poi sei tu quello che va in culonia.. io rimango a portata di uscita. ;)

    Medù e che presentazioni devo fa? amico tu amica lei…

    ciao a tutti e buona giornata
    scusate se dopo aver riaperto sono stato poco presente ma al lavoro sono giornataccie… per fortuna me ne vado presto…

     

    Vitangelo Moscarda

  24. dritti fino in culonia e poi chiedere, vorrai dire…il muretto, già. ;D

     

    antò

  25. bene bene…
    il momento è decisamente di quelli iper decisivi..
    e devo dire che i tempi sono cambiati…mai mi sarei immaginato che venissi proprio a Terni..la città che odio anke se vivo costantemente lì buona parte della mia giornata
    perfino Kerol lavora lì..
    sicuramente mi fa piacere..
    l unica cosa è che spero che tu nn assorba la cattiva energia dei ternani ..e che nn prenderai i loro stupidi e monotoni vizi..
    vabbè..lo so…nn lo farai
    nel frattempo continuo a fare il tifo per la ta realizzazione professionale
    e ogni tanto scrivi anke sul mio di blog…anzi sul nostro..diciamolo

    http://flavour4.blogspot.com/

     

    Nicola

  26. Notevole davvero l’articolo sulla metafisica della schiuma. Non avrei saputo trovare una metafora migliore.

     

    ???